ALLARME AMBIENTALE PER PETROLIERA IRANIANA AFFONDATA IN CINA

ansa

136 MILA TONNELLATE.3 MORTI,NESSUNA SPERANZA PER 29 DISPERSI Timori per un disastro ambientale dopo l’affondamento della petroliera iraniana entrata in collisione con un mercantile il 6 gennaio scorso, con una successiva esplosione a bordo, nel Mar della Cina, al largo di Shanghai. Tre morti accertati, nessuna speranza per i 29 dispersi. La nave trasportava 136 mila tonnellate di petrolio ultraleggero, ma le autorità cinesi assicurano che “non c’è una grossa chiazza” in mare.

Precedente BABY GANG: IN 10 CON CATENA CONTRO DUE RAGAZZI PER UNO SMART Successivo NAPOLI, INCENDIO IN UN 'BASSO' ALLA SANITÀ, MUORE DONNA

Lascia un commento