Vescovi svizzeri avrebbero coperto per anni i preti pedofili, ad esempio spostandoli da una parrocchia all’altra

Sono una decina i sacerdoti resisi colpevoli di abusi sessuali ai danni di minorenni tra il 1950 e il 1992, identificati dalla diocesi di Sion in risposta all’appello lanciato un anno fa alle varie curie dalla Conferenza dei vescovi svizzeri.

Ne ha dato notizia mercoledì l’emittente vallesana Rhone FM, precisando che, considerato il tempo trascorso, si parla di reati ormai caduti in prescrizione.

Gérard Falcioni, una delle vittime, ha reagito affermando che si tratta di cifre ben lontane dalla realtà. A suo avviso, la Chiesa locale ha coperto per anni i preti pedofili, ad esempio spostandoli da una parrocchia all’altra.

rsi.ch

Precedente Ebrei, via nome V.Emanuele III da scuole Successivo Una decina di preti pedofili identificati nella diocesi di Sion

Lascia un commento