Intervento della Ragioneria generale dello Stato ‘un consiglio che le volpi possono dare alle galline’

PENSIONI: BOERI, STOP AD AUMENTO ETÀ È PERICOLOSISSIMO

COSTA 141 MILIARDI. SENZA ADEGUAMENTO ASSEGNI PIU’ BASSI ‘E’ pericolosissimo toccare’ il meccanismo che adegua l’età di pensionamento all’aspettativa di vita, ‘perché può avere sia effetti in avanti che all’indietro’. Così il presidente dell’Inps, Tito Boeri. Dopo l’intervento della Ragioneria generale, Boeri ribadisce quindi la sua posizione ricordando che uno stop all’adeguamento porterebbe un ‘aggravio di spesa’ stimato in 141 miliardi di euro’. Per Boeri ‘le pensioni sarebbero più basse’ senza un aumento progressivo dell’età pensionabile, e quindi questa ipotesi ‘non è nell’interesse dei lavoratori più deboli’. La Cisl ribadisce però il suo no e definisce l’intervento della Ragioneria generale dello Stato ‘un consiglio che le volpi possono dare alle galline’

ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*