Giovane annega ma il rave sul Ticino non si ferma

La morte di un ragazzo, un 21enne di Mapello (Bergamo), annegato nel Ticino, non ha fermato il rave party in corso da ieri mattina in riva al fiume alla frazione Sforzesca di Vigevano.
La disgrazia è avvenuta ieri sera intorno alle 19,30. Non è ancora chiaro se il giovane sia caduto accidentalmente in acqua o se si sia immerso volontariamente. In pochi istanti la corrente l’ha sopraffatto e non è più riuscito ad uscire. Il corpo è stato recuperato circa un’ora dopo dai sommozzatori dei vigili del fuoco, intervenuti con un elicottero.
Subito si era sparsa la voce che il raduno era stato annullato in segno di lutto e in serata diverse centinaia di ragazzi hanno iniziato il deflusso. Ma nel corso della notte ne sono arrivati altrettanti, molti dei quali ignari di quel che era successo, e così al momento in zona ci sono ancora un migliaio di ragazzi provenienti dal nord Italia e anche dall’estero, in particolare dalla Spagna.
Il rave continuerà almeno per tutta la giornata di oggi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *