Piemonte: nei Parchi naturali si gusta la tradizione – Informazione Libera
Crea sito

Piemonte: nei Parchi naturali si gusta la tradizione

C’è un modo diverso per vivere la natura dei Parchi piemontesi. Un modo davvero unico ed originale che permette ai viaggiatori di sperimentare ed entrare direttamente in contatto con alcune delletradizioni più affascinanti delle aree protette, quelle gastronomiche. Grazie alla seconda edizione dell’iniziativa Menu del Parco, fino a settembre alcune delle zone paesaggisticamente più incantevoli della regione faranno da cornice d’eccezione a momenti culinari deliziosi scanditi dalle portate prelibate a base di prodotti del territorio servite in tavola dai ristoratori locali. Sono 23 le aree protette in cui concedersi una sosta gustosa e sono ben 110 i ristoratori aderenti che proporranno menu rigorosamente a chilometro zero presso le proprie strutture che spaziano dai ristoranti più esclusivi, alle trattorie, fino alle locande, semplici ma intime ed accoglienti.

Il Parco naturale si trasforma, dunque, in una vera e propria meta gourmet adatta non soltanto ai viaggiatori più dinamici in cerca di esperienze avventurose a contatto con la natura, ma anche a coloro che cercano un luogo in cui riscoprire, rilassandosi, le atmosfere più autentiche della tradizione attraverso il cibo. E chi, comunque, preferisce vivere il Parco a 360° nella maniera più classica, può completare il proprio menu con una delle attività proposte dai ristoratori in collaborazione con gli Enti Gestori delle aree protette, potendo scegliere tra pacchetti turistici, escursionistici o culturali. In questo modo anche la voglia di esplorare e di conoscere potrà essere appagata ed, allo stesso tempo, si potrà imparare a contestualizzare in maniera interessante e coinvolgente i prodotti che compongono i piatti del proprio menu.

Non bisogna dimentcare che le aree protette vengono istituite a tutela di un territorio meritevole di protezione per il suo valore paesaggistico, ambientale, storico e culturale. La salvaguardia dell’ambiente passa inevitabilmente attraverso il rispetto della natura e dei suoi prodotti che concreatmente si esplica in comportamenti virtuosi come la lotta agli sprechi. Ed è proprio per questo che per tutta la durata dell’iniziativa i ristoratori porteranno avanti il progetto Avanzo&Mangioproponendo ai propri avventori dei pratici ecobox con i quali portare via il cibo eventualmente avanzato e continuare anche a casa a gustare i prodotti del Parco. L’esperienza, inoltre, continua dopo il rientro anche grazie allo sfizioso libro “Parchi da Gustare – Le Ricette“, il ricettario delle specialità dei Parchi piemontosi pubblicato lo scorso anno a seguito della prima edizione della rassegna.

turismo.it

Author: sacerdotisposati

Per informazioni scrivi a sacerdotisposati@alice.it

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *