Emozioni in mongolfiera, deltaplano, parapendio e parasailing – Informazione Libera
Crea sito

Emozioni in mongolfiera, deltaplano, parapendio e parasailing

Spazi sconfinati e religioso silenzio. È la ricerca della libertà, lontani dalla confusione, dalla frenesia della città, che spinge gli appassionati del volo a cercare la quiete del cielo che anche la Calabria riesce ad offrire dalle punte innevate del Pollino al rinomato lungomare di Reggio, con in mezzo l’altopiano e la sua vegetazione che cambia i riflessi allo scorrere delle stagioni, i borghi con la loro storia, imbiancati dalla neve o che precipitano a picco sulla costa fino a tuffarsi nel blu del mare e i paesaggi che solo da quell’altitudine è possibile godersi appieno. E le possibilità di conciliare il bello che i paesaggi calabresi offrono, con la voglia di sperimentare un’avventura da brivido perché l’adrenalina entri in circolo, o semplicemente per non abbandonare in vacanza le consuete abitudini, sono tante: dalla mongolfiera al deltaplano, ma anche il parapendio e il parasailing.

IL FUOCO POETICO DELLA MONGOLFIERA Il rumore del bruciatore è inconfondibile e la fiamma vitale. La mongolfiera vola, spinta dal vento e da una forza ineluttabile: alla fine nel volo del “pallone colorato” non può mai essere previsto tutto, specie il punto d’arrivo che resta un’incognita.
Rilassarsi, gustarsi il paesaggio, emozionarsi e vivere l’esperienza che solo una cesta agganciata ad un pallone può dare, è un obbligo e a quell’altitudine toglie il fiato con un intrinseco valore poetico d’altri tempi. Alzare gli occhi al cielo e scorgere un gruppo di mongolfiere variopinte farà sempre sorridere come vedere un arcobaleno dopo un acquazzone.
Sarà per i colori, per il fascino che questa esercita su grandi e piccini, ma l’esperienza in mongolfiera è davvero magica. Un’ora con la testa tra le nuvole e, a fine volo, adagiarsi ovunque sia possibile. Ed è lì che risiede il fascino, nel non sapere in qualche modo dove il vento ti condurrà per quanto ci sia qualcosa di programmato. In qualunque luogo della Calabria vi troviate, “Mongolfiera eterea”, organizza voli dai pianori della Sila, del Pollino o della Piana di Sibari, e si libra in aria viaggiando verso il cielo alla scoperta dei magnifici laghi silani o della costa jonica, per atterrare anche in un campo di grano.

EMOZIONI AD ALTA QUOTA Nuovi orizzonti da godersi in completa solitudine o in compagnia di un partner senza perdere lo stretto legame con la libertà. Deltaplano e parapendio, sport praticati ormai da anni sono anche attrazione turistica per chi decide di sperimentare qualcosa di diverso, e la Calabria offre varie possibilità per gli appassionati, ma anche per i neofiti che sognano di volare senza perdere il contatto con la natura, con il vento che si incastra tra dita e capelli. Così sul Tirreno, è possibile vivere l’esperienza del deltaplano a Badolato, borgo marinaro della costa jonica. Qui “FlyCalabria” propone il “Tour dei Vulcani”, costeggiando il Promontorio di Capo Vaticano per poi dirigersi in mare aperto verso le Isole Eolie, “Religione e Natura”, percorso ideale tra i simboli delle varie religioni presenti sul nostro territorio, “Risalendo le fiumare”, per chi ama il volo in montagna, “Le Torri Saracene”, alla scoperta delle antiche postazioni di vedetta costruite per avvistare le navi saracene. Un viaggio, dunque che non si limita solo al mito del volo ma che si accosta anche alla tradizione naturalistico-culturale e religiosa della terra calabra.
“Viste mozzafiato grazie alle ali che per un giorno abbiamo indossato sul parapendio”. È solo una delle tante descrizioni di alcuni ragazzi che hanno vissuto l’esperienza con il team dell’Asd Parapendio Pizzo Tandem Fly. Un pilota abilitato li ha accompagnati in un viaggio ad alta quota su Pizzo e dintorni, per ammirare le bellezze di quel tratto di costa calabrese. “Per effettuare i voli biposto non occorre nessun tipo di preparazione, solo tanta voglia di volare” hanno spiegato gli esperti di “Parapendio Pizzo”.

PARASAILING: TRA NUVOLE E MARE Un volo a sfiorare l’acqua, tra cielo e mare, ecco cos’è il Parasail, un emozionante sport ricreativo adatto a tutti. Grazie a “Passione Sud”, per la prima volta in Calabria è possibile praticare questa attività in maniera sicura, professionale e divertente.
Parasailing è sia uno sport d’aria, ma anche acquatico che ti dà la possibilità di provare la sensazione di volare a circa 100 metri di altezza sul mare come un gabbiano. Trascinati da un’imbarcazione sulle meravigliose acque della “Costa degli Dei”, tra Tropea, Zambrone e Capo Vaticano, si può godere a pieno del fantastico panorama costiero calabrese.

ansa

Author: sacerdotisposati

Per informazioni scrivi a sacerdotisposati@alice.it

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *