Clima: Realacci, interrogazione sulla grave siccità al nord

“Nel nord Italia si sta verificando una gravissima siccità” e per questo il presidente della Commissione Ambiente della Camera, Ermete Realacci, ha depositato una interrogazione al Presidente del Consiglio dei Ministri e ai ministri dell’Ambiente e delle Politiche Agricole, chiedendo “quali iniziative intendano mettere in campo per far fronte alla grave siccità in atto, garantire equilibrio nel prelievo e consumo di acqua dolce, tutelare la produzione agricola e il valore ambientale e turistico dei bacini idrografici dei laghi alpini e subalpini”.

I mutamenti climatici in atto, prosegue Realacci in una nota, “si manifestano, anche nel nostro Paese, con fenomeni climatici estremi e forti siccità. Le temperature massime sono superiori di 2,5 gradi rispetto alla media e le precipitazioni stagionali hanno registrato un calo del 53% che ha fatto scendere il Po a un livello che lo scorso anno si era verificato ad inizio estate. Anche il fiume Adige è in una precoce e grave magra: attualmente ha una portata di 37 metri cubi al secondo anziché di 80 e così le acque del Mare Adriatico ne risalgono il corso spingendo il cuneo salino fino a 5 chilometri dalla foce, con seri danni anche all’agricoltura”.

Realacci rileva che “anche questi eventi dimostrano l’importanza di dare priorità alla sfida del clima, ma il presidente Trump sembra non accorgersene e va nella direzione opposta”.(ANSA).

sacerdotisposati

Per informazioni scrivi a sacerdotisposati@alice.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *