Preti sposati e matrimonio preti: per Enzo Bianchi “non c’è nulla che impedisca formalmente che la disciplina cambi”

Sulla  prossima possibile apertura della Chiesa sul matrimonio dei preti il Corriere del Veneto ha intervistato Enzo Bianchi.

Il fondatore della Comunità di Bose ha affermato: “«Credo che sia ancora prematuro parlarne, anche se nelle chiese cattoliche d’oriente i presbiteri sono uxorati, possono già sposarsi. Da noi non credo che sia quella la via per contrastare la mancanza di vocazioni: credo che si debba cambiare il tessuto della vita cristiana e arrivare a nuove forme del ministero presbiterale. Anche se non c’è nulla che impedisca formalmente che la disciplina cambi».

Segnalazione web a cura della redazione Sacerdoti Lavoratori Sposati

Logo Movimento Internazionale Sacerdoti Lavoratori Sposati

2 thoughts on “Preti sposati e matrimonio preti: per Enzo Bianchi “non c’è nulla che impedisca formalmente che la disciplina cambi”

  1. Ma siii: preti sposati, papi eretici, vescovi gay, donne prete, matrimoni omosex, ecumenismo, dialogo interreligioso, tanto amoooore: Dio, i Sacramenti, i martiri, i santi, la Parola di Dio e duemila anni di Dottrina Cattolica alle ortiche, per l’avvento di una nuova religione, di cui il biancovestito argentino (ateo) sarebbe il fondatore…ma va là…

    • Gentile Sig. Silvio, lei fa tanta confusione e accomunica le problematiche legate ai preti sposati con altre questioni che non hanno relazione… Poi i suoi giudizi anticattolici sul Papa sono esagerati…
      La redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*