Sui preti sposati Bergoglio schiavo della legge vaticana

La Chiesa non si chiuda in un sistema – una gabbia – di regole, ma lasci spazio alla «memoria» dei doni ricevuti da Dio, alla forza della «profezia» e della «speranza». È l’esortazione espressa da papa Francesco nell’omelia del 30 Maggio 2016 a Casa Santa Marta, come ha riportato Radio Vaticana.
Il commento del Movimento dei “sacerdoti lavoratori sposati” fondato nel 2003 da don Giuseppe Serrone.

“Parole, quelle pronunciate da Papa Francesco, che contraddicono i suoi comportamenti ad esempio sulla questione dei preti sposati e della loro riammissione al ministero attivo alla stregua dei sacerdoti anglicani accettati in servizio con mogli e figli. Sulla questione legate del celibato obbligatorio dei preti il Santo Padre, ha ancora una visione tradizionalista, ingabbiato nella Legge”.

A cura della Redazione Sacerdoti Lavoratori Sposati

sacerdotisposati@alice.it

 

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *