Lugano, cercasi sacrestano. E la paga è 3.800 euro al mese

Singolare offerta di lavoro dalla più grande chiesa del Ticino. Nessuna preclusione agli stranieri, il parroco: «C’è parecchio da fare»

D’accordo che in Svizzera e, in particolar modo nei Cantoni di confine (tra cui il Ticino), il dibattito sul salario minimo da 4 mila franchi – poco più di 3600 euro – è sempre d’attualità.

Questa volta però – al di là dei convincimenti vari- la proposta di lavoro che rimbalza da Lugano è allettante e al tempo stesso singolare. Già, perché in ballo c’è un posto da sagrestano (o sagrestana) da 4200 franchi al mese (poco più di 3800 euro) e il datore non è una delle tante aziende alla ricerca di manodopera qualificata bensì la Cattedrale di San Lorenzo, la chiesa più grande del Canton Ticino, un riferimento prezioso non solo per Lugano.

Proprio così. E per andare dritto al cuore della questione, don Aldo Aliverti, parroco della Cattedrale, ha pubblicato tanto di annuncio, indicando anche il 29 aprile come data ultima per presentare le domande. l posto di lavoro in oggetto – di questi tempi – di sicuro non mancherà di suscitare grande interesse, anche se – come ha avuto modo di affermare don Aldo – «ci sarà parecchio da fare». I requisiti del bando non precludono la partecipazione a non residenti.

laprovinciadicomobianco.news

Precedente Violento terremoto in Ecuador, 233 vittime Successivo Buonaiuti fu l'esponente più importante del modernismo, scomunicato dalla Chiesa e privato della cattedra dal fascismo. È l'ora della sua riabilitazione