Moody’s pessimista sull’Italia Pil scendera’ nel 2014 a -0,1%

(AGI) – Roma, 11 ago. – “I recenti dati sul pil italiano hanno rivelato che l’economia del paese si e’ contratta dello 0,2% nel secondo trimestre di quest’anno rispetto al trimestre precedente. Alla luce di questi nuovi dati, ora prevediamo che l’economia italiana si contrarra’ dello 0,1% nel 2014, contro la precedente previsione di 0,5% di crescita. Tutto cio’ rende la riduzione del deficit e del debito piu’ difficile e comportera’ l’attuazione di misure economiche strutturali politicamente piu’ impegnative”. Lo afferma al quotidiano online Affaritaliani.it Sarah Carlson, vice president-senior credit officer di Moody’s Investors Service.

“Il governo italiano – prosegue la Carlson – ipotizza un deficit del 2,6% rispetto al pil nel 2014 e il suo programma di stabilita’ prevede un disavanzo dell’1,8% nel 2015. Pensiamo che l’Italia manchera’ entrambi questi obiettivi (che attualmente prevedono un deficit 2,7% rispetto al pil in entrambi gli anni, con un significativo rischio di ulteriori revisioni al rialzo), e che l’onere del debito raggiungera’ il picco del 136,4% del pil nel 2014 per poi scendere al 135,8% nell’anno successivo”. “La recessione in Italia – conclude – avra’ effetti negativi sulla politica fiscale e sul clima politico generale, sia a livello nazionale che europeo”. (AGI)

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *