Si perde un sacerdote, paura in chiesa

sacerdote

Forlì, 31 luglio 2014 – Grande apprensione e ricerche ieri sera in città e dintorni per il mancato arrivo alla parrocchia di Santa Rita, in via Seganti, del sacerdote Antoine Dossu, 55enne del Togo atteso al rientro dopo un periodo trascorso nel suo Paese. L’allarme presso la chiesa è scattato nel tardo pomeriggio, dopo che si è saputo che il religioso era stato visto in stazione in mattinata già a Forlì. Poi in tarda serata il sospiro di sollievo: il prete è stato rintracciato, anche se a mezzanotte non erano stati ancora forniti dettagli del ritrovamento, comunque operato dai carabinieri e, a quanto pare, a Cesena.

Molte le ore in cui si sono perse le tracce del religioso, il che aveva fatto temere un incidente. In stazione aveva ricevuto i soldi da un conoscente per prendere l’autobus e vi sarebbe salito: da quel momento è svanito nel nulla. Si è anche pensato che per una distrazione — il sacerdote ha avuto problemi di salute nel recente passato — non fosse sceso alla fermata del Ronco e avesse potuto aver proseguito la corsa addirittura fino al capolinea, a Cesena. Fatto sta che nessuno lo ha scorto scendere dal bus.

Visto il suo mancato rientro in parrocchia, in prima serata ci si è dunque allarmati: è stato chiamato il 113 e al tempo stesso alcuni amici di don Antoine, in testa il diacono Andrea Carubia, si sono messi alla ricerca in macchina. Le zone battute in serata sono state soprattutto ovviamente il Ronco, le aree antistanti la via Emilia da Forlì fino a Cesena e anche Villa Selva. Nella frazione della zona industriale, infatti, il prete africano presta in particolare la sua opera.

In tarda serata ancora non si avevano notizie del suo ritrovamento. Anche i carabinieri e gli uomini della Polizia si sono messi alla ricerca. Don Dossu aveva avuto un lungo viaggio: dal Togo era volato fino a Parigi e dalla capitale francese aveva preso un altro aereo, che lo ha portato in Italia. Quindi il trasferimento in treno fino alla stazione di Forlì, davanti alla quale appunto è stato visto in mattinata. Indossava secondo la descrizione un vestito blu e avrebbe appunto preso l’autobus per il Ronco. Ordinato sacerdote nel 1992, Dossu è da una decina di anni alla parrocchia di Santa Rita ed è quindi molto conosciuto in città.

Appena si è diffusa la notizia della sua sparizione, i parrocchiani a lui più vicini si sono così attivati e solamente in tarda serata finalmente si è saputa la buona notizia, seppur senza ulteriori dettagli, e così è svanita la paura di amici e conoscenti.

Il Resto del Carlino

Precedente Muore rapinatore, colpo sparato da Cc Successivo «In Italia sanatorie, scudi, condoni, sono pane quotidiano. Siamo un paese a forte matrice cattolica, abituato a fare peccato e ad avere l'assoluzione»