Argentina a un passo dal fallimento: S&P, e’ “in selective default”

Dopo 13 anni l’Argentina e’ tornata a un passo dal fallimento totale. Standard & Poors’, che gia’ collocava i titoli di Buenos Aires a livello spazzatura (CCC-), stasera ha emesso un giudizio di “selective default”: situazione che non equivale ad un fallimento totale ma che riconosce che il Paese onora i sui impegni su certi bond ma non su altri. Il riferimento citato da S&P e al fatto che il 30 giugno l’Argentina non ha onorato il pagamento di 539 milioni di dollari di interessi su titoli emessi con scadenza 2033. Ad innescare l’ennesimo declassamento il mancato accordo con diversi hedge fund americani che recentemente hanno vinto una causa negli Usa che li vedeva contrapposti al governo argentino. Alla fine del 2001 fu il governo argentino a dichiarare un completo ed effettivo default perche’ non era piu’ in grado di onorare titoli per 132 miliardi di dollari.

agi

Precedente Oltre 75 morti in 48 ore scontri Bengasi Successivo Violenza domestica, ogni giorno in Europa uccise 12 donne