Eredità da 1,5 mln a disabile, indagati A Ravenna, avviso fine indagine a sacerdote e amministrativo

PALAZZO DI GIUSTIZIA

 

 

 

 

 

 

(ANSA) – RAVENNA, 30 LUG – Una tentata truffa aggravata su un’operazione immobiliare legata all’eredità da oltre 1,5 mln ricevuta, alla morte della madre, da uno degli ospiti dell’istituto religioso Opera di S.Teresa del Bambino Gesù di Ravenna, un sessantenne disabile praticamente dalla nascita. E’ l’accusa contestata dalla Procura all’ex direttore dell’istituto, 56enne sacerdote ravennate tutore del 60enne, che ha rassegnato le dimissioni. E al coordinatore amministrativo, anche lui 56enne, originario di Modena.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Precedente Illegittima espulsione Shalabayeva Successivo Trivelle sì, eolico off-shore no. Perché? «Col vento si #cambiaverso davvero»