Terremoto in Emilia, recuperato corpo del quarto operaio disperso ‎

Medolla (LaPresse) – E’ stato ritrovato senza vita il quarto operaio disperso da ieri sotto le macerie della Haemotronic di Medolla (Modena), crollata a causa del terremoto che ieri, con tre scosse superiori ai 5 gradi della scala Richter, ha scosso tutto il Centro Nord. A darne conferma è stata la protezione civile. Il bilancio delle vittime per lo sciame sismico, che ha sempre avuto come epicentro l’Emilia Romagna, è salito quindi a 17. L’operaio trovato stamane si chiamava Biagio Santucci, 25 anni, secondo quanto riferisce la prefettura di Modena. I corpi di due colleghi di Santucci sono stati individuati già ieri ma non ancora estratti dalle rovine della fabbrica. Ieri mattina invece era stato trovato sotto le macerie ed estratto privo di vita Paolo Siclari di 37 anni.

30 Maggio 2012 ore 13:11

Precedente Sisma Emilia, i numeri e mail per aiutare la popolazione Successivo Con l'hashtag #terremoto sono passate notizie utili, informazioni di servizio

Lascia un commento