Lega a vocazione suicida

Per qualche ora era parso che lo spirito andreottian-pomiciniano avesse prevalso e che Berlusconi potesse tirare a campare: un po’ di trucchetti contabili, qualche escamotage, diverse promesse mancate, molti rinvii e voilà il governo la sfangava anche stavolta. Ma è durato poco.
Ieri pomeriggio c’è stato il brusco ritorno alla realtà, con il doppio capitombolo in aula sulla legge Comunitaria e un bel contorno di fuochi d’artificio. Accesi da Bossi, soprattutto. Il quale ha sparato almeno due missili terra-aria di quelli che i talebani se li sognano.
Primo, il preannuncio del sì leghista alla richiesta di arresto per Alfonso Papa, che equivale non già a «condannarlo a morte» come ha improvviddamente dichiarato un deputato ex pdl ora “responsabile” (o come si chiamano adesso) ma semplicemente a impedirgli di fuggire o inquinare le prove.
Secondo missile, poi, la frase del Senatùr sulla contrarietà della Lega ad un decreto che consenta alle Regioni di accogliere parte dei rifiuti napoletani.
Tutto questo accade nelle ore in cui viene fuori una manovra che alla Lega non dà assolutamente nulla, tranne quell’allentamento del patto di stabilità interno peraltro richiesto da gran tempo anche dal Pd.
E gli ultimatum di Pontida, chi se li ricorda più: i ministeri al Nord, la fine della missione in Libia…A questo punto che immagine devono avere, il mitico artigiano piemontese, il bracciante veneto, la casalinga di Voghera, di questo partitino che abbaia alla luna senza mai mordere, aggrappato ad una legislatura irrimediabilmente compromessa, senza che alle genti del Nord ne sia venuto nulla in tasca?
C’è da chiedersi allora seriamente se a via Bellerio non debbano uscire dai tatticismi del day by day e se non sia arrivata l’ora di guardarsi intorno.
E di rendersi conto che da quei due palazzi – Chigi e Grazioli – non possono venire altro che miasmi e rantoli. Bossi, o Maroni, non hanno più molto tempo: così la Lega si suicida.

Mario Lavia

europaquotidiano 30 Giugno 2011

Precedente Scola dopo Tettamanzi: un azzardo, un ciellino a Milano Successivo Lamberto Sposini sta sempre meglio: aggiornamento pomeridiano condizioni al 30 Giugno 2011

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.