Don Sante: vescovo Padova lo sospende a divinis

PADOVA – Don Sante Sguotti, l’ex parroco di Monterosso, nel Padovano, dichiaratosi innamorato di una donna madre di un bimbo, e’ stato sospeso ‘a divinis’ con un provvedimento firmato dal vescovo di Padova Antonio Mattiazzo. Il decreto ha effetto immediato, dal momento della notifica al sacerdote ed e’ a tempo indeterminato. Don Sante dunque "non puo’ piu’ assolvere alle funzioni attinenti al ministero sacerdotale ne’ ricevere ed esercitare incarichi riservati ai chierici”. Un nuovo colpo per l’ormai ex parroco, strenuamente difeso da molti fedeli, che segue la rimozione dalla parrocchia di Monterosso , l’ 8 ottobre, e l’avvio di un processo penale e amministrativo sulla base di alcuni articoli del Codice di diritto canonico. ”Il presbitero diocesano Sante Sguotti – stabilisce testualmente il decreto -, e’ sospeso dall’esercizio della potesta’ di ordine e di governo. La sospensione viene inflitta a tempo indeterminato, fino a che il sacerdote non dimostra di ravvedersi”. (Agr – in ilsecoXIX.it)
Precedente Chiesa: sospeso "a divinis" don Sguotti Successivo Toghe e tonache: i matrimoni annullati, grandi affari alla Sacra Rota