Crea sito

lettera di solidarieà

Cari amici, permettetemi di chiamarvi così perchè condivido in pieno il vostro pensiero e ammiro il vostro coraggio. Sono atea dall’età di 15 anni e iscritta a diverse associazioni laiche che si battono per la difesa dei diritti umani. Il mio solo credo è nella ragione umana, che mi porta, però, a seguire tutti gli insegnamenti dell’uomo Gesù; quindi voi ed io partiamo da punti di vista opposti, ma giungiamo alle stesse conclusioni e crediamo nelle stesse cose. Ho sempre creduto che il sacerdote è innanzitutto un uomo, come la suora è prima di tutto donna e che il ministero sacerdotale non sia assolutamente in contrasto con matrimonio o convivenza e famiglia; credo, anzi, che un sacerdote il quale debba preparare le coppie di neo sposi al matrimonio ed all’educazione dei figli, possa svolgere in modo migliore il proprio compito se egli stesso vive in prima persona tali esperienze. Avete quindi, tutta la mia solidarietà e la mia simpatia, quindi in bocca al lupo! (lettera firmata)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *